Importo massimo ottenibile

L'importo massimo ottenibile con la cessione del quinto è determinato dall'entità dello stipendio, o della pensione, dalla durata del prestito e dall'età del richiedente

L'importo massimo ottenibile è determinato dal cosiddetto "montante lordo", a cui va sottratto il costo dell'assicurazione e quello degli interessi.
Si tratta di una operazione matematica molto semplice; purtroppo l'unica cosa che può essere determinata facilmente è l'importo del montante lordo. Questo è dato dalla rata che si vuole pagare mensilmente moltiplicata per il numero di mesi che si sceglie come durata della cessione del quinto. Si presti attenzione: abbiamo detto "rata che si vuole pagare" e non quota cedibile per evitare il malinteso, molto frequente, di far necessariamente combaciare le due cose, mentre questo non è assolutamente obbligatorio: il quinto è il limite massimo ma nessuno vieta di impegnare una quota inferiore.

Determinato il montante l'importo massimo ottenibile si ha sottraendo i costi assicurativi e il costo degli interessi.


Montante lordo -
Assicurazione -
Interessi =
______________________
Importo massimo ottenibile

I costi assicurativi sono legati all'età del richiedente, al rating dell'azienda presso il quale questi lavora, alla sua condizione sanitaria. I motivi per cui questi fattori sono i seguenti:
  • l'età, quanto più si è anziani, tanto più l'assicurazione rischi di dover intervenire per sopraggiunta inabilità, invalidità o morte

  • il rating della azienda, che sarebbe il voto che ogni istituto assicurativo da ad ogni azienda, esprime la solidità e quindi la sicurezza, per l'assicurazione, di non dover intervenire per una ristrutturazione aziendale che preveda licenziamenti o, peggio ancora, per un fallimento.

  • la condizione sanitaria è evidentemente un segnale del rischio per l'assicurazione di dover intervenire con minore o maggiore probabilità.

La quota degli interessi è l'ultimo elemento ancora da sottrarre al montante per determinare l'importo massimo ottenibile. Anche qui il margine di manovra per il richiedente è basso. L'unico modo che ha a disposizione è confrontare le offerte di mercato facendosi rilasciare quanti più preventivi è possibile. Le banche e finanziarie propongono tassi piuttosto allineati ma la differenza di pochi punti, o meglio decimi di punto, specie su durate piuttosto lunghe, può determinare significative variazioni sulla quantità di denaro ottenuto in prestito.

-----
Domanda posta il 01-12-2011
come hai fatto a calcolare il quinto
risposta:
Gentile Utente,
per il calcolo del quinto cedibile La invitiamo a leggere:
La quota cedibile.
Grazie.
La redazione